Tirocini

Tirocinio

Il tirocinio è uno strumento formativo per supportare l’inserimento lavorativo. Permette infatti di conoscere il mondo del lavoro attraverso attività di formazione che accrescono le competenze del tirocinante.
I tirocini possono essere suddivisi in due tipologie:

  • curriculari – sono i percorsi inseriti in un piano di studi (es. tirocini previsti all’interno di corsi di laurea). Questi tirocini servono a completare il percorso formativo dello studente, più che a supportare un inserimento lavorativo;
  • non curriculari – sono le attività di tirocinio che non fanno parte di percorsi di studio e avvicinano il tirocinante al mondo del lavoro.

Per realizzare un tirocinio è necessario attivare una convenzione tra l’ente promotore e chi ospita il tirocinante, che deve essere corredata da un progetto formativo. Quest’ultimo è redatto da un tutor, nominato dal soggetto promotore, e viene scritto in accordo con l’azienda/l’ente che ospita il tirocinante. Il tutor seguirà anche il monitoraggio delle attività durante il percorso.

Le Regioni e alle Province autonome definiscono Linee Guida per stabilire gli standard dei tirocini.
Le Linee guida si applicano ai tirocini formativi e di orientamento, a quelli di inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro e a quelli di orientamento e formazione o inserimento e reinserimento di disabili e persone svantaggiate.

Link utili

Print Friendly, PDF & Email
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial